Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 8 Nov, 2013 in Comunicazione, Reclutamento | 165 comments

Come rispondere alla domanda “Che lavoro fai?”

Come rispondere alla domanda “Che lavoro fai?”

Ti hanno mai chiesto “Che lavoro fai?” senza che tu sappia cosa rispondere? La risposta a questa domanda potrebbe permetterti di iniziare una conversazione per arrivare a parlare del tuo business. Se non sai rispondere nel modo giusto però, potresti bruciarti una delle migliori occasioni per farlo.

Tu cosa rispondi quando ti chiedono che lavoro fai? Vorrei sapere la tua risposta e vorrei che la condividessi su questo blog lasciando un commento (prima di leggere l’articolo). Se lo farai, una volta letto l’articolo, capirai se rispondi nel modo giusto ai tuoi potenziali clienti oppure se devi migliorare qualcosa, però fallo per favore! Scendi in basso alla pagina ORA e lascia il commento.

Lo hai fatto? Grazie! Ora perché hai dedicato qualche attimo a sforzarti di ricordare come rispondi sarai pronto per capire l’importanza di questa risposta.

 

Perche’ e’ così importante la risposta a questa domanda?

Quando conosciamo una nuova persona (cosa che dovrebbe essere una tua abitudine di successo) una delle domande più frequenti che noi facciamo o che ci vengono fatte è proprio: “Che lavoro fai?” Questa domanda la utilizziamo anche noi nel nostro metodo di sponsorizzazione per poter individuare dei bisogni a cui fornire una potenziale soluzione: la nostra opportunità. Ma cosa dobbiamo rispondere NOI quando ci fanno questa domanda? Cosa dobbiamo rispondere NOI, se sono loro a farci questa domanda per primi?

Questa domanda è di per sé un’opportunità perché attraverso la risposta noi possiamo trasmettere al nostro potenziale cliente il valore del nostro prodotto/il valore del nostro lavoro e soprattutto il NOSTRO VALORE per incuriosirlo e per fare in modo che lui voglia saperne di più, guidando così la conversazione nella giusta direzione.

Trasmettere questo valore con facilità è qualcosa che pochi riescono a fare. La maggior parte delle persone che svolgono l’attività di Network Marketing non sanno rispondere a questa domanda. Molti direbbero “E’ difficile spiegare quello che faccio”, proprio perché non esiste un termine conosciuto da tutti come per esempio il termine “commercialista”.

Che valore trasmettiamo se per esempio rispondiamo “Sono un networker” oppure “Faccio Network Marketing”? Significa qualcosa per il nostro potenziale partner? Se non ha mai sentito parlare di Network Marketing e non è di per sé una persona curiosa, potrebbe anche NON chiederci “In che cosa consiste?” Sì potrebbe! E in quel caso potremmo ancora spiegarlo? No, perché non sarebbe interessato! Non abbiamo trasmesso niente!

Qualcuno potrebbe stare zitto e non fare nessuna domanda solo per non sembrare “ignorante”. Qualcuno potrebbe anche essere curioso e chiederlo, però ci sono abbastanza probabilità anche che non succeda, e non possiamo permettercelo.

 

Cosa dovremmo rispondere?

Qualcuno fa lo sbaglio di dire troppo poco (Faccio Network Marketing.) Qualcuno fa lo sbaglio di dire troppe cose che alla fine rischia di annoiare il potenziale partner (Tutto è iniziato quando ero piccolo. Stavo giocando con … Poi dopo qualche anno mentre giravo per il centro della città … ecc. ecc. ecc.). Qualcuno fa lo sbaglio di dire cose troppo esagerate/straordinarie (Sto aiutando migliaia di persone ad arricchirsi) magari mentre è vestito come un morto di fame. Qualcuno dice delle cose imparate a memoria trasmettendo subito al potenziale partner falsità e qualcuno non sa proprio cosa dire (Eh… è difficile da spiegare. Ancora non ho capito bene come funziona.)

La nostra risposta non dovrebbe essere una sola parola perché, come ho detto prima, non esiste un termine conosciuto da tutti. Non dovrebbe essere neanche il nome dell’azienda o del prodotto che distribuiamo. Non dovrebbe essere neanche la spiegazione del modus operandi, cioè del come viene svolta l’attività, ma soprattutto non dobbiamo utilizzare il termine “distributore” in quanto penserà subito che vogliamo o vorremmo piazzargli qualcosa. Questo non incuriosisce nessuno.

L’unica cosa che può incuriosire qualcuno è solo la scoperta di un vantaggio, di una soluzione ad un problema o di un informazione che può riguardare lui. Il termine “network marketing” potrebbe anche non riguardarlo, ma il termine “guadagnare denaro”/“essere in forma” Sì! Non so se mi spiego, dobbiamo trasmettere in modo semplice ed efficace, con una due frasi 2-3 vantaggi che lui potrebbe avere se ci conoscesse di più.

Quando conosciamo qualcuno per la prima volta non dobbiamo assolutamente cercare di convincerlo a iniziare l’attività. Dobbiamo solo conoscerlo e farci conoscere. Dobbiamo solo fare amicizia (e incuriosirlo) essendo positivi e sorridenti. Dobbiamo trasmettere che abbiamo successo, non che abbiamo bisogno di lui.

 

Come trasmettere subito valore quando rispondiamo alla domanda “Che lavoro fai”?

Indipendentemente da cosa vorresti vendere, se non sai descrivere i vantaggi e i benefici di questo prodotto (opportunità) non potrai mai venderlo. Quando rispondi alla domanda “Che lavoro fai”, dovresti in pratica dire 2-3 motivi del perché le persone stanno comprando i tuoi prodotti oppure svolgono insieme a te l’attività di Network Marketing. Dobbiamo quindi sempre parlare in termini di benefici, non di tecniche o di prodotti.

Dire per esempio “Il mio lavoro è quello di aiutare altre persone a essere in forma” trasmetterebbe subito un vantaggio. Se quella persona vuole essere in forma, sarà molto curiosa di approfondire. Se per esempio diciamo “Il mio lavoro è quello di aiutare piccoli imprenditori ad avere più clienti” e la persona davanti a noi è un piccolo imprenditore sarà molto curioso di sapere di più. Non siamo lì per vendere qualcosa. Siamo lì per fare amicizia, infatti nel nostro metodo, questo è l’elemento più importante dell’interazione tra noi e i nostri potenziali partner.

Quindi dobbiamo avere chiarissime alcune cose. Chi sono i nostri clienti o potenziali partner e perché svolgono l’attività? Chi stiamo aiutando noi? Chi sta aiutando i nostri prodotti? Quali bisogni soddisfiamo attraverso i nostri prodotti e attraverso la nostra attività?

Una volta che abbiamo chiare in mente queste cose dobbiamo sapere come si sentono le persone che abbiamo aiutato grazie al nostro lavoro. Quali sono le soddisfazioni che hanno? Perché sono felici di continuare a collaborare con noi? Quali sono le ragioni per cui ne sono rimasti soddisfatti? Quali emozioni hanno provato quando li abbiamo aiutati a risolvere un determinato problema? Questo è importante perché se nella risposta alla domanda trasmettiamo anche che i nostri clienti sono contenti, possiamo incuriosire ancora di più.

Un’altra cosa che conta davvero è la credibilità. Possiamo fare il nome della persona che abbiamo aiutato? Possiamo dimostrare di averlo fatto? C’è qualcuno che effettivamente è rimasto contento perché lo abbiamo aiutato?

 

La risposta perfetta!

Se inseriamo nella nostra risposta 2-3 informazioni di questo genere (benefici/vantaggi/soluzioni) e davanti a noi c’è qualcuno che vorrebbe per esempio guadagnare più denaro/essere in forma (quindi se effettivamente esiste un bisogno) è molto facile creare curiosità e posizionare noi come qualcuno che potrebbe aiutarlo.

Faccio un lavoro bellissimo! (entusiasmo e felicità) Lavoro ad un progetto per aiutare le famiglie italiane (target) a crearsi una seconda entrata (bisogno che soddisfiamo/vantaggio) visto che in questo periodo per tanti le cose non vanno proprio bene. Sono proprio felice perché questa mese ho aiutato un mio amico a guadagnare 400 euro (credibilità). Possono sembrare pochi, ma alla fine, per tanti può rappresentare un’entrata secondaria importante.

Tu non saresti curioso di sapere di cosa si tratta e come si fa a guadagnare se un amico ti rispondesse così? Non sarebbe più interessante questa risposta di “Faccio Network Marketing.”?

Trasforma questa domanda in un’opportunità e impara a sponsorizzare persone in qualunque situazione! Impara il metodo di sponsorizzazione passo per passo per sapere anche come continuare la conversazione e come guidarla nella giusta direzione ogni volta che vuoi!

Buon lavoro!

165 Comments

  1. Lavoro online da casa,collaboro ad un progetto di salute e benessere e prevenzione attraverso una sana alimentazione e,aiuto le persone che come me vogliono crearsi la propria indipendenza finanziaria …

  2. Io propongo business. Il modo più semplice non facile per cambiare totalmente il proprio tenore di vita.

  3. collaboro con una azienda nel settore salute e bellezza

  4. ciao ,io facio un ativita bellissima,la piu grande sotisfazione quando ti chiamano le persone e ti ringraziano che hanno avuto dei beneficii.

  5. Ho una mia attività/ un mio progetto che mi sta cambiando la vita

  6. Mi occupo di prevenzione e benessere

  7. Hai presente Amazon? Hai presente Facebook? Ecco, il mio business va a fondere l’idea vincente di Amazon con l’idea vincente di Facebook. Interessante vero?

  8. Sono un consulente

  9. Marketing

  10. vendo opportunita’ di crescita a tutti i livelli

  11. Mi pagano per fare pubblicità alla mia azienda

  12. Aiuto le persone che vogliono guadagnare e stare bene!

  13. Ho un’attivita’ in proprio con mio marito.

  14. Lavoro per una prestigiosa azienda che si occupa di salute, bellezza ma non solo. Io mi occupo di consigliere e a soddisfare i bisogni delle persone.

  15. Collaboro con un’azienda, è un lavoro che riesco ad accavallarlo con la scuola alcuni lo fanno a tempo pieno e molti lo fanno come secondo lavoro, il bello è che il tempo te lo gestisci come meglio riesci

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *