Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 12 Apr, 2016 in Coaching | 6 comments

Perché non lavori come sai di poter lavorare

Perché non lavori come sai di poter lavorare

Ogni volta che sono andato ad un grande evento, ogni volta che ho ascoltato una storia di successo, ogni volta che ho visto sul palco persone premiate con qualifiche più grandi delle mie, mi sono sempre chiesto? Ma perché io ancora non sono a quel livello? Perché non ho ancora raggiunto anche io quella qualifica? Perché non ho lo stesso ammontare di successo o anche di più?

Il più delle volte mi sono risposto “Perché sono stato pigro”, “Perché non ho mai lavorato sfruttando il mio vero potenziale.” Ho sempre sentito che posso fare di più. Ho sempre sentito che posso fare meglio, ma nella maggior parte delle situazioni non l’ho fatto. Mi sono sempre perso nelle abitudini quotidiane.

Ho sempre avuto anche tutte le risposte. Ho sempre saputo che è questione di focus, di desiderio ardente, di lavorare seriamente. Ho sempre saputo anche cosa devo fare, passo per passo. Spesso proprio perché sapevo di sapere le risposte ho provato frustrazione, chiedendomi, ma perché? Perché non faccio di più? Perché sono ancora lì?

Molte volte ho pensato di non aver capito niente e sono andato ai meeting per ascoltare con più attenzione. Ho detto: Non so niente, andiamo lì e vediamo cosa mi dicono. Ogni volta che ci andavo dicevano le stesse cose? Ma quale sarà il segreto? Queste cose le so…

 

Dove è il problema?

Questi giorni sto leggendo un libro che mi piace da morire. Si intitola “La scienza del Diventare Ricchi”. Poche pagine. Istruzioni molto semplici. Nessuna parola di superfluo. Solo pensieri positivi, senza stare a spiegare che se non fai questo, questo o quest’altro, non avrai successo. Parla soltanto di come bisogna focalizzarsi su una sola immagine e imprimerla nella mente, senza spostare lo sguardo da quest’immagine che praticamente rappresenta ciò che in realtà vuoi.

Se mi avessi passato questo libro 5 anni fa, ti avrei detto che sono tutte cazzate. E’ troppo semplice. Non può funzionare una cosa del genere. Come vuoi cambiare la tua vita, immaginando che sei ricco??? Ma daiiiii!!! Vedo spesso questa reazione negli occhi di alcune persone che vengono al meeting o al training per la prima volta e mi rendo conto di come la mancanza di questo genere di informazioni nelle loro menti li spinga a non crederci.

Ora mentre leggo questo libricino, mi chiedo “Ma come ho fatto a essere così stupido da non crederci? E’ logico che questo bisogna fare per avere successo!!!”, “Non riesco a crederci che anche se me lo confermavano tutti i leader agli eventi, mi facevo ancora domande.” “Ma perché non ho creduto subito ai leader?” “Perché non ho creduto a queste informazioni?”

Non ero pronto… Alla fine tutti i libri e tutti i leader dicevano la stessa cosa. Perché non ho creduto? Non ero pronto. Non ero pronto a credere perché possedevo troppe informazioni contrarie a quello che dicevano loro. Era ovvio che il Network Marketing funzionava, ma io non ero pronto a credere in certe cose, come proprio nel potere del credere, nel potere della gratitudine, nel potere della fede rinforzata ogni giorno dalla visualizzazione.

 

Lavorare sul credere

Quello che bisogna fare tanto quanto lavorare duramente per invitare le persone agli eventi, per sponsorizzarli ecc., è lavorare sulla nostra mente. In eguale misura. Come dice uno dei miei idoli di quest’industria David Imonitie, Diamante Corona da 2 milioni di fatturato al mese, “Il successo è 95% psicologia e 5% lavoro”.

Ovviamente questo non vuol dire che bisogna lavorare poco e pensare tanto. Lui è uno dei leader più organizzati e focalizzati che conosco. Infatti una dei suoi insegnamenti più importanti è questo:
david imonitie

Dicendo questo e dicendo anche che il successo è 95% psicologia e 5% lavoro, si può capire che la parte difficile non è invitare le persone, ma sentirsi già ricchi, già vincenti quando ancora non si ha niente e si sta per chiamare la prima persona. La parte più difficile del lavoro è come scrive nella Scienza per diventare ricchi “Pensare alla VERITA’ nonostante le apparenze di mancanza di denaro” la verità essendo che la povertà non esiste. Esiste solo la ricchezza.

Quante tempo al giorno contempli l’immagine chiara cristallina di ciò che vuoi avere nella tua vita? Hai un immagine chiara cristallina di ciò che vuoi, di cui conosci tutti i dettagli? Quanto tempo al giorno pensi a queste cose come se fossero già tue. Quanto tempo al giorno focalizzi la tua mente sulla visualizzazione per mantenere viva l’immagine nella mente? Quanto tempo al giorno agisci con quell’immagine in mente invece che con l’immagine dell’apparenza, ossia della situazione in cui vivi oggi? Quanto tempo al giorno hai fede assoluto che quelle cose sono già tue?

La differenza tra chi ha successo e chi non ha successo fra coloro che invitano le persone agli eventi e fanno quello che devono fare, giace in questo genere di cose di lavoro mentale. Gli altri hanno il problema racchiuso nel titolo dell’articolo “Perché non lavoro come potrei lavorare?”

 

Cosa ti consiglio di fare?

Ti consiglio di non credere più a ciò che ti dice la tua mente. La mente mente. Le cose che sai ti tengono dove sei ora. Solo nuove informazioni possono cambiare la tua vita. Solo la disponibilità di accettare quelle informazioni. Le persone che vengono al meeting per la prima volta pensano che siano cazzate, come ho fatto io stesso. Ora sono meravigliato di come il mio cervello era pieno di spazzatura.

Un altro consiglio che vorrei darti, per non perdere troppo tempo è di focalizzarti su un libro di crescita personale che parla del modo giusto di pensare e focalizzarti su di esso, studiarlo e ristudiarlo, applicando ogni giorno, finché quel modo di pensare diventa tuo. E’ inutile anche passare al capitolo 2 se non hai interiorizzato il capitolo 1. Io sto leggendo questo libricino la quarta volta nelle ultime due settimane!

scienza per diventare ricchi

La maggior parte delle persone che fanno Network Marketing sanno come devono pensare, ma non si focalizzano a imparare a farlo. Hanno le informazioni, ma invece di usarle e stare lì a cercare di capirle, di interiorizzarle, si mettono a cercare altre informazioni. Non servono troppe informazioni per quanto riguarda il modo di pensare giusto. Trova il libro più semplice in assoluto, quello che ha meno pagine in assoluto, che toglie tutta la filosofia e che da dei consigli pratici e praticali.

Dedica tempo in uguale misura a lavorare sulla tua mente, quanto a lavorare sul campo applicando quel modo di pensare QUANDO LAVORI, NON QUANDO PARLI. Avere successo è semplice. Non so se c’è qualcosa di più semplice, ma devi imparare a credere che sia così. Per me è stato necessario molto tempo perché pensavo di essere intelligente. Vorrei così tanto essere stato un po’ più stupido e incredulo per seguire i consigli semplici che mi hanno dato i miei mentori tempo fa’.

Se vuoi risparmiare tempo, denaro, energia e avere successo molto più in fretta, CERCA DI DARE FIDUCIA TOTALE a un mentore che ha risultati e perché lui ha bisogno che tu abbia risultati. Segui alla lettera le sue direttive, senza metterci del tuo. Fai molto prima. MOLTO MOLTO PRIMA. Impara da lui a pensare e ad gire. COPIALO. Impara a fare contatti, a sponsorizzarli a fare tutto quello che fa lui.

6 Comments

  1. fantastico articolo! molto utile! Grazie Alex

  2. essenziale come sempre!….Grazie Alex

  3. Ottimo articolo, io sto leggendo un bel libro che si chiama “L’opportunità”, conosci? 😉

    Lunedì nuova formazione con la squadra, ti farò sapere

  4. Grazie Alex sei sempre più grande

  5. Grazie,Grazie..Grazie..ECCEZIONALE…

  6. Grazie.Alex…sei un esempio…Grazie …Campione

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *