Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 22 Ott, 2016 in Leadership, Motivazione | 4 comments

MA TI PIACE PERDERE, CA**O???

MA TI PIACE PERDERE, CA**O???

Metterò su questo pezzo di carta tutta l’energia che ho. Sono sicuro che molti di voi sentirete ciò che sento io, che molti di voi vi rispecchierete in ciò che dico al 100% e che molti di voi alla fine di questo articolo proverete qualcosa di liberatorio, qualcosa che vi faccia venire voglia di andare a “spaccare tutto” e combattere violentemente per realizzare i vostri sogni.

Ciò che voglio fare in questo articolo è DARVI IL PERMESSO di sentire che quel desiderio di essere di più, di fare di più e di avere di più E’ GIUSTO. Nella maggior parte dei casi, da soli non riuscite a darvi il permesso di pensare che ciò che pensate e che ciò che sentite ogni giorno sia giusto.

Per via di altre persone intorno a voi che cercano di farvi sentire meno di quello che siete e che vi vedono meno di quello che state diventando, perché ammettetelo, da quando siete entrati in questo settore siete cambiati.  Avete iniziato a fare cose nuove. Avete iniziato a leggere. Avete iniziato a credere un po’ di più nei vostri sogni. SIETE  MIGLIORATI!!! Non siete più la stessa persona di prima. Ma perché loro continuano a vedervi e volervi vedere come la persona di prima, molte volte lasciate che questo vi condizioni.

Una persona libera non è quella che ha soldi, ma è quella che riesce a fissare da sola per se stessa, senza chiedere permesso o scusa a nessuno ciò che vuole essere, ciò che vuole avere, ciò che vuole fare. Una persona libera è quella che riesce a fissare da sola per se stessa i propri standard per la sua vita e non si fa condizionare da nessuno. – Alex L. Herciu

Che libertà è, se dipendi da ciò che pensano gli altri? Perché vogliamo i soldi? Li vogliamo proprio perché vogliamo questa libertà di scelta, di fare ciò che vogliamo ed essere ciò che vogliamo essere.

 

I soldi sono la conseguenza della nostra libertà di essere ciò che vogliamo essere

I soldi danno questa libertà. Il punto è che per avere soldi questa libertà ce la dobbiamo prendere da soli. Se vogliamo avere soldi dobbiamo darci il permesso di desiderare soldi (cosa che è altamente mal vista dalla società: “Perché desideri avere soldi? I soldi non portano la felicità.”), di essere la persona che lavora per avere soldi (cosa che potrebbe essere vista come avidità dagli altri), e la persona che ha i soldi perché se lavori ovviamente li avrai (cosa che potrebbe far nascere invidie e altre cose per cui la gente potrebbe parlare male di te).

Ora, non prendermi per materialista o per qualcuno che pensa solo ai soldi. I soldi sono solo il mezzo di scambio per la maggior parte delle cose che ci servono nella vita. Se sei povero e sfigato, questo non porta alcun beneficio a nessuno, né a te, né alla tua famiglia. Non fai del bene a nessuno se sei povero e non ti permetti una vita più bella e devi dire di no ai tuoi figli quando vogliono cose belle per essere felici. Se sei povero imprimerai nella loro mente questo “non ci possiamo permettere” e li andrai a rovinare la mente con credenze da poveri che si porteranno dietro per tutta la vita. Se non combatti per una vita migliore e non fai vedere a lui che credi nei tuoi sogni, non puoi dirmi che vuoi che lui abbia una vita migliore, perché lui andrà a fare ciò che vede fare al padre/alla madre.

La verità molte volte fa male. Non piace perché è uno specchio e spesso non ci piace guardarci, ma la verità è il punto d’inizio. Non hai ciò che vuoi? Non è sbagliato desiderare di più. Non lasciare che chi ha mollato e si accontenta, vada a creare nella tua vita uno standard per la tua vita. Lascia loro dove stanno e dove vogliono rimanere. Devi darti il permesso di desiderare ciò che vorresti avere con tutto il cuore e di non farti più condizionare dagli altri. Questo è il primo passo. La maniera più facile è stare con persone come me che desiderano di avere di più e non si scusano per questo. Passa più tempo con persone come me. Prova a contattarmi. Prova a creare una relazione con gente come me.

 

Dati il permesso di desiderare di piu’ e disabituati a perdere

La mia più grande sfida lungo il mio percorso è stato liberarmi dagli standard degli altri e darmi il permesso di avere i miei standard, sbattendomene di ciò che pensano loro. Questa è stata la cosa più difficile in assoluto per me: darmi il permesso di essere il migliore nella mia industria anche se ho mangiato alla caritas, se non sapevo una parola in italiano, se avevo gli scarafaggi in casa perché non ci potevamo permettere un posto migliore per vivere.

La seconda più grande sfida è stata quella di DISABITUARMI A PERDERE. Sono cresciuto in un mondo dove perdere, dove non combattere era normale. La prima cosa che perdevo era il tempo. Ho dovuto imparare a non perdere più il tempo. Sono diventato consapevole che un giorno MORIRO‘. Lo sappiamo tutti che succederà e che può succedere pure domani, ma non siamo consapevoli. Ci comportiamo come se avessimo tempo, come se veramente le cose che possiamo fare oggi, le possiamo fare anche domani.

Non è così. Ciò che puoi fare oggi, è probabile che domani non lo puoi più fare. Ciò che puoi vivere oggi, è probabile che domani non lo puoi più vivere. Ciò che puoi vivere nell’adolescenza è probabile che durante la maturità non puoi più vivere. Ciò di cui puoi godere ora è probabile che domani non sia più la stessa cosa. Non vuoi avere il massimo di ciò che puoi avere ogni giorno, visto che ogni giorno che passa o lo vivi o lo perdi?

Penso che il problema sia essersi abituati a perdere le occasioni che la vita ci da a tal punto da non immaginare neanche la possibilità che possiamo essere noi i creatori di quelle occasioni, a tal punto da non avere mai il coraggio di andare a cercare. Partendo dalle piccole cose, dalla piccola opportunità di parlare con qualcuno del nostro progetto pensando che possiamo parlare più tardi con qualcun altro, lasciandoci sfuggire quest’occasione, dandoci il permesso di perdere, di dire “va bene così” . VA BENE UN CA**O!!! Se va bene così per troppo tempo, ti abituerai a perdere e poi lo farai per tutta la vita.

 

SVILUPPA LA REPULSIONE PER LA PERDITA

Quello che ho sviluppato io è proprio questa ribellione di non accettare più di perdere le occasioni e agire subito e seguire questo impulso vitale, primordiale di combattere per una vita migliore. E’ dentro di te quell’istinto ma non lo ascolti. Io non lo ascoltavo. Vi giuro sulla mia vita però che non la sentivo questa cosa prima. Ero la persona più debole che conoscevo e volevo così tanto non esserlo. Odiavo così tanto quel momento del rimpianto di aver perso un’occasione di parlare con uno sconosciuto o con qualcuno che poteva farmi fare il salto di qualità. Volevo così tanto essere come altri che a me sembravano forti e sciolti a parlare con gli altri. Vi giuro, non sono mai stato come sono ora.

Quello che è successo è che io non mi sono mai abituato a perdere. Non ho mai accettato che vada bene perdere o che fosse una cosa normale, anche se la maggior parte delle persone intorno a me erano così. Piano piano ogni giorno ho iniziato ad alimentare l’altra abitudine, quella di non perdere le occasioni. All’inizio lo facevo solo per non sentire il rimpianto di non averci provato. Odiavo quella emozione. Non concludevo niente perché non combattevo per vincere, ma per non avere il rimpianto. Poi piano piano ho sviluppato proprio la voglia di vincere!

Quando faccio qualcosa ora, non la faccio più per provarci. Ora la faccio per vincere. Mi piace vincere e avere successo. Come ca**o fai ad avere energia e motivazione se continui a perdere???

Quello che ho imparato è che non c’è niente che ispiri le persone più del tuo esempio. Non c’è niente che può convincere una persona che può avere successo più del fatto che tu gli hai dimostrato che tu hai successo. L’ispirazione degli altri deriva dal tuo coraggio. IL CORAGGIO DI UN UOMO DIVENTA IL MOVIMENTO DI TANTI. Il coraggio è la prima delle virtù. Puoi avere intelligenza, ma se non hai il coraggio di applicare, a che cosa serve? Puoi avere le risorse, ma se non hai il coraggio di usarle, a cosa serve? Puoi avere idee, ma se non hai il coraggio di farle materializzare, a che cosa serve? Entrare in azione con audacia, toglierà ogni dubbio alle persone che ti seguono.

 

FAI QUALCOSA DI STRAORDINARIO SUBITO!

Combattere per i tuoi sogni e non chiedere il permesso a nessuno per realizzarli, spingerà gli altri a fare lo stesso. Non abituarsi più a perdere tempo e occasioni ti darà un attitudine che gli altri vorranno copiare. Non devi cambiare il mondo. Smettila di focalizzarti sugli altri. Il mondo intorno a te cambia perché tu cambi. ABBI IL CORAGGIO DI ESSERE STRAORDINARIO perché dentro di te quella voce l’hai sempre sentita. Lo sai che il campione dentro di te c’è. Ti ha sempre parlato, ma forse non l’hai mai ascoltato. Ascoltalo e se vuoi fare qualcosa di veramente straordinario, INCA**ATI E FAI IL PIANO DEI 90 GIORNI PARTENDO DA OGGI! FALLO CAMPIONE, FALLO!!!

 

4 Comments

  1. Pensieri stupendi. ..ho sentito qll voglia di vincere di cui parli. ..grazie Alex le tue parole arrivano sempre al momento giusto

  2. Ciao, Alex. Mi sono ritrovato nelle tue parole…è difficile ammetterlo però il fatto è che mi piace perdere…TEMPO…per poi sentirmi in colpa, però io non ero così, non mi riconosco più! A differenza tua, nonostante veniamo dalla stessa realtà, è che io ho sempre combattuto e ho sempre cercato di vincere…non sempre riuscendoci e quindi lentamente ho perso la fiducia in me stessa e nelle mie azioni fino al punto di non provarci più…come posso cambiare visto che ormai “questo vestito ” mi sta stretto???

  3. Grazie dei tuoi consigli Alex! Parole come le tue danno grande energia a persone come me che hanno intrapreso da poco questo magnifico percorso! Saluti
    Edoardo

  4. voglio semplicemente farti i miei complimenti per la forza , l’energia e i pensieri “concreti” che esprimi. In tanti anni ne ho sentiti tanti di “pseudo guru” della formazione e della crescita personale , tanta roba da “copia e incolla” .
    Meriti il meglio .
    Alla prossima

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *