Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 5 Ott, 2015 in Leadership | 0 comments

Leader, Finti Leader e Veri Perdenti. Tu quale sei? SII SINCERO

Leader, Finti Leader e Veri Perdenti. Tu quale sei? SII SINCERO

 

Questo articolo non piacerà molto. Lo so già. Ma chi lo leggerà con apertura mentale, essendo disposto di accettare la sua vera posizione, potrà fare un cambiamento importante nella propria attività di Network Marketing. Quest’attività è davvero molto molto semplice. Non c’è nessun segreto. Chi cerca il segreto è solo perché non sta lavorando e non sta seguendo i consigli di chi ha più risultati di lui. Chi lavora e lo fa seguendo le indicazioni di chi gli potrebbe risparmiare tanti tentativi inutili in questo business (il suo upline), non può non avere risultati. E’ inevitabile. E’ matematico.

Chi lavora è sicuro di se stesso ed è stabile emotivamente. Gli altri lo seguono. Non dubita di niente. Non è preoccupato di niente. Non ha paura che il business non sia quello giusto o che non funzioni. Non ha paura che le persone non si iscrivano. Non ha paura di parlare con la gente. Non ha paura di rispondere alla domanda “quanto guadagni”. Non è invidioso. Non è frustrato… perché se lavora come si deve non ha tempo di avere questi problemi.

L’azione risolve la maggior parte di questi problemi. E’ un business basato sulla legge delle probabilità, della media, dei grandi numeri e non ci si può sbagliare. E’ come la legge di gravità. Se lanci una cosa in aria, sei sicuro che ritorna giù. Uguale qui. Se parli con 1000 persone, non puoi non avere risultati. Magari non lo fai in un giorno e parli con una al giorno e lo riesci a fare in 3 anni. Magari parli con 2 al giorno e riesci a farlo in un anno e mezzo. 18 mesi e puoi essere libero finanziariamente. Di quelle 1000 persone qualcuno si iscriverà SICURAMENTE e farà la stessa identica cosa, quindi inevitabilmente troveranno altre persone e queste altre ancora e avrai un business solido. Se solo parli per un anno e mezzo con 2 persone al giorno.

Parlando dal un punto di vista che riguarda L’AZIONE, che è l’unica cosa che conta per avere risultati, (RIPETO: CHE E’ L’UNICA COSA CHE CONTA PER AVERE RISULTATI) ci sono solo 3 categorie di persone. Non ce ne stanno 4. Ci sono solo 3: I perdenti, i finti leader e i leader veri. Punto. Ora andremo ad approfondire ogni categoria e potrai capire di quale di esse fai parte. Cerca di valutare te stesso pensando agli ultimi 90 giorni in attività, non a quello che farai da oggi in poi. Sii sincero con te stesso. Se oggi hai o non hai dei risultati, questo è solo causato dai tuoi ultimi 90 giorni di impegno o non impegno.

 

I perdenti

I perdenti sono quelli che non arriveranno mai da nessuna parte e che non hanno neanche la minima chance di arrivarci, nonostante la loro scelta di entrare in questo settore. Non parlo delle persone che hanno già abbandonato, ma di quelle che vanno in giro desiderando dei risultati e avendo delle aspettative alte, ma senza fare assolutamente niente, senza avere un piano, senza avere una routine giornaliera, senza tenere una contabilità di ciò che si fa e di quali sono i numeri del proprio business.

Si tratta soprattutto delle persone pigre e senza visione, che pensano di fare quest’attività, ma non la fanno. Non fanno contatti. Non invitano le persone ad assaggiare il prodotto. Non invitano le persone a valutare il business. Non hanno neanche voglia di rispondere ai messaggi, anche se magari qualcuno gli chiede qualcosa. Sono totalmente MENEFREGHISTI riguardo la crescita o il declino dell’attività. Se va bene o va male, è uguale. Il più delle volte il fallimento, secondo loro, non è loro colpa. C’è sempre una scusa e un colpevole: sponsor, upline, azienda, il tempo, il cane, il gatto.

 

I finti leader

La seconda categoria di persone che si possono incontrare in questo settore, non è la peggiore ma è la più pericolosa. Si tratta dei finti leader, che fanno magari una qualifica e poi fanno il minimo indispensabile per rimanere a galla, per mantenere la propria posizione. A volte sono attivi a volte non lo sono. Vorrebbero con tutto il cuore cambiare spilla e andare al prossimo livello, ma non ci vanno. Invece di fare quello che devono fare si tengono impegnati. Invece di fare attività che producono risultati provano a gestire e motivare altre persone a produrre risultati.

Spesso fingono davanti al proprio team. Vogliono apparire che lavorano, ma magari stanno a casa a guardare la televisione. Il loro vero lavoro personale produttivo è quasi nullo. Ci sono più parole che fatti. Invece di andare a sponsorizzare e creare nuovi team, cercano di motivare e gestire chi fa già parte della squadra ma non vuole lavorare perché il “leader” non da l’esempio ma parla e basta. Non sponsorizzano e non lanciano l’attività di nuove persone. Non aprono nuove zone. Non viaggiano. Vanno al grande evento quasi da soli, senza mai portarsi degli ospiti. Non promuovono gli eventi e di conseguenza non portano neanche tanti distributori.

 

I veri leader

I veri leader sono quell’3% di tutta l’azienda che hanno visione a lungo termine per un bel po’ di anni, non per sole 2 settimane. Sanno dove stanno andando e ci credono. Vedono il potenziale di andare sulla luna e credono di poterlo fare. Sono stra-motivati e stra convinti che stanno facendo la cosa giusta. Promuovono sempre gli eventi come se la loro vita dipendesse da essi. Sponsorizzano sempre nuove linee prendendosi cura di loro e spingendoli a diventare indipendenti il prima possibile, per poter sponsorizzare altri ancora e aprire nuove zone. Non motivano. Danno l’esempio.

Sono sempre nella zona 1, cioè nel presentare il prodotto e il business a qualche potenziale cliente o collaboratore. Non cercano di gestire le persone, ma cercano di dare l’esempio. Non spiegano al team cosa fare. Fa vedere cosa fare. Ogni giorno hanno una routine in cui sanno quante persone contattare, a quante fare la presentazione, a quante fare il follow up e lo fanno, portando a termine l’obiettivo ogni giorni indipendentemente da come si sentono dentro. Amano ciò che fanno. Amano le persone intorno a loro e le persone intorno a loro amano loro. Amano ciò che fa talmente tanto che non ha tempo da passare con le persone che non amano ciò che fanno.

 

Tu di quale categoria fai parte?

Sii sincero con te stesso e chiediti negli ultimi 90 giorni, quali atteggiamenti hai avuto. Guarda i tuoi risultati e se hai tenuto dal contabilità del tuo lavoro, scrivendo ogni giorno con quante persone hai parlato, puoi capire senza nessun problema dove è il problema del tuo business. Non hai bisogno di chissà che formazione. Non hai bisogno di chissà che sostegno. Hai solo bisogno di lavorare per 90 giorni come si deve, senza menefreghismo e senza fingere di fare l’attività.

Fino alla fine dell’anno mancano esattamente 90 giorni. Se non sai cosa fare in questi 90 giorni, se non sai come invitare le persone agli eventi, se non sai come organizzarti, puoi leggere la guida del piano dei 90 giorni per il lancio del proprio business, in modo da chiudere l’anno in gloria e fare veramente il cambiamento che hai sempre desiderato fare.

Non sottovalutare te stesso e non sottovalutare quello che puoi fare nei prossimi 90 giorni. Oggi potrebbe essere il giorno più importante della tua vita, se lo vuoi, oggi puoi cambiare tutto. Oggi, non domani. Decidi ora di far decollare il tuo business in 90 giorni.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *