Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 5 Dic, 2014 in Leadership | 6 comments

Gente che ti critica perche’ fai Network Marketing? Ecco come reagire…

Gente che ti critica perche’ fai Network Marketing? Ecco come reagire…

C’è una cosa che mi ha sempre dato fastidio in modo particolare: la gente che non si fa i cavoli propri e rompe le scatole a chi cerca di realizzare i propri sogni. Mi è successo in precedenza, quando ero molto più debole e vulnerabile, come succede ora, quando, avendo realizzato un po’ di successo, veramente non mi interessa minimamente e neanche sto più a valutare l’opinione negativa di chi mi critica.

E’ pieno di haters, ignoranti e gente odiosa che veramente non ha niente da fare. Sembra che mentre noi siamo impegnati a fare qualcosa, il loro lavoro sia quello di fermarci. Mi sono sempre chiesto “Ma loro non hanno degli obiettivi da realizzare? Perché perdono tempo a rompere le palle a noi?” Non ho mai capito perché devono esprimere le loro opinioni.

Credo che la maggior parte dei fan di questo blog si sono ritrovati più di una volta in questa situazione, ma forse è così che deve essere. Forse la nostra strada deve essere piena di ostacoli, affinché una volta arrivati a destinazione possiamo essere ancora più felici mentre ci prendiamo il nostro premio.

Non lo so… sinceramente non lo so perché lo fanno. Forse non riescono a vedere qualcuno che ha il coraggio di fare quello che loro non hanno il coraggio di fare. Forse ne sono infastiditi. Forse è solo l’ignoranza e la mancanza di comprensione verso ciò che stiamo facendo. Forse il livello di frustrazione che vivono è talmente alto che devono prendersela con qualcun altro.

 

Il pericolo che corriamo se gli ascoltiamo


critici

Una cosa è certa: se “perdono tempo” a criticare noi, significa che veramente non hanno di meglio da fare. La domanda da farsi è: noi abbiamo qualcosa di meglio da fare? Se la risposta è sì, quello che ne dobbiamo dedurre è che non dobbiamo cadere nella loro trappola e alimentare quell’energia negativa. Non dobbiamo fare il loro gioco. Non dobbiamo rispondere ai loro commenti e alle loro provocazioni.

Quando ero più giovane e ho deciso di intraprendere la strada verso i miei sogni, piano piano mi sono reso conto che qualcuno doveva mettersi in mezzo. Inspiegabilmente, qualcuno doveva rompere le scatole. Il punto è che in quel periodo, essendo più giovane, ero anche più debole caratterialmente. Ero un po’ timidino. Non avendo neanche grande successo nel Network, visto che all’inizio, se non hai un buon sponsor, una bella squadra che ti sostenga moralmente ecc. è più difficile, non avevo il coraggio di rispondere alle loro provocazioni e alle loro critiche. Non sapevo neanche come difendermi.

Io sono stato fortunato perché non ho mollato e sono andato avanti lo stesso, ma molte altre persone lo hanno fatto e continuano a farlo. Abbandonano i propri sogni per via di questi ostacoli. Spesso le opinioni di persone che nella vita non fanno altro che parlare sono più importanti dei loro sogni.

Più avanti, studiando, informandomi e conoscendo persone di successo, avevo rinforzato di più il mio carattere e il mio credo e spesso mi mettevo a litigare con loro scoprendo, non solo che era del tutto inutile, ma che loro erano più bravi di me a litigare. Perdevo un sacco di tempo a spiegare cose a chi non voleva capire, quando nello stesso tempo avrei potuto fare veramente qualcosa di utile.

 

Cosa ho scoperto

Schermata 2014-12-06 alle 23.08.46

Robert Downey dice “Ascolta, sorridi, dagli ragione e poi fai quello che volevi fare comunque.” Non so quale sia la strategia di altre persone in questa situazione, ma quella che ho sviluppato io è molto semplice: “Se non mi sostieni nel mio progetto, se il tuo obiettivo non è quello di aiutarmi e mi critichi, NON TI ASCOLTO.” Spesso a questo pensiero non verbalizzato aggiungo anche “devi morire… perché mi rompi il ca**o se io non lo faccio?” Il 98% dei casi non è mai critica costruttiva. La gente non lo fa per aiutarti. Lo fa perché non sta bene con se stessa e perché non ha niente di meglio da fare. Lo fa perché è invidiosa.

Non lo so perché lo fa, ma lo fa e quando lo fa, se gli dai retta non fai altro che alimentare un’energia negativa che invece di darti la forza per andare avanti, spesso ti demoralizza. Spesso anche se non ti demoralizza, ti fa perdere tempo. Perché rispondere alle loro provocazioni? Perché il nostro ego ci dice che siamo più deboli se non lo facciamo?

Io ultimamente, se vedo che qualcuno attacca e non aiuta, non lo calcolo. Non gli rispondo. Non lo considero. Non permetto a quell’energia negativa di toccarmi e non perdo tempo con loro. Il mio cervello non mi dice che sono debole se non gli rispondo, ma che sono intelligente. Provo una soddisfazione massima a non prenderli in considerazione, come se fossero bambini che mi dicono che sono scemo. Quando un bambino ti dice che sei scemo ti arrabbi? Io sono così. A volte mi faccio anche una risata quando vedo che continuano a provocarmi. Se non reagisci, prima o poi abbandonano, perché non alimenti la loro voglia di guerra.

 

La soluzione migliore

Non so se questa sia la soluzione migliore, ma per me è ottima, perché consiste proprio nel non fare niente. Un’altra cosa che mi è stata davvero utile è stato il gruppo. Essere insieme a persone che raggiungono il successo ti fortifica il credo e quando non hai più alcun dubbio che quello che stai facendo funziona, niente ti può toccare.

Non tutti siamo forti. Io non lo sono sempre stato e capisco. Di carattere, come ho detto anche prima, non ero molto forte. Avevo paura di essere criticato. Avevo paura che quello che stavo facendo non funzionasse. Avevo anche paura che fosse illegale e molti erano davvero bravi ad attaccarmi.

Non ascoltarli è ottimo. Stare insieme a persone di successo è ancora meglio, ma la miglior soluzione in assoluto è lavorare ancora più duramente in quel periodo, per raggiungere il successo ancora più in fretta. Non rispondere niente, non perdere tempo, ma sfruttarlo per realizzare i propri sogni focalizzandosi sull’obiettivo insieme a persone che ce l’hanno già fatta è il mix perfetto per accelerare la tua salita.

Impara a sponsorizzare e ogni volta che qualcuno ti critica, lavora ancora di più. Lavora di più. Lavora di più. Loro non sono altro che distrazioni. Rimani focalizzato e continua a spingere. Quando loro arrivano per rallentarti, tu accelera!

 

6 Comments

  1. Alex sei veramente una grande persona con un grande carattere.Nelle tue parole vedo che stai scrivendo col cuore e con questo ho detto tutto.Vai così avanti e di sicuro otterrai quello che desideri!!!

  2. I tuoi articoli sono sempre più interessanti e motivanti! Grazie Alex!

  3. La loro critica negativa so trasforma in benzina per il Mio motore.

  4. Condivido le tue considerazioni ed aggiungo che la difficoltà maggiore la si ha quando persone del genere sono al tuo fianco e non puoi evitare gli attriti e le contestazioni e men che meno puoi ignorarli.
    In questi casi lo sforzo di rimanere focalizzati si decuplica e mi piacerebbe avere il tuo parere su possibili soluzioni a problemi del genere…

  5. Una parola: STIMA.

  6. E’ un piacere enorme leggerti ed ascoltarti.
    Sei semplice, sincero e molto credibile.
    GRAZIE GRAZIE GRAZIE

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *