Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 1 Mag, 2016 in Coaching, Leadership | 8 comments

Come creare MOMENTUM nella tua attività di Network Marketing

Come creare MOMENTUM nella tua attività di Network Marketing

Molto probabilmente questo articolo cambierà per sempre la tua visione di come bisogna lavorare nella nostra industria. Finalmente capirai perché finora non hai ancora avuto un vero successo con quest’attività e soprattutto come innescare i meccanismi per farla esplodere nel giro dei prossimi 30-90 giorni. Leggi con massima attenzione tutto l’articolo!

Chiediamoci prima di tutto cos’è il momentum nel Network Marketing?

Il momentum è la l’energia, l’impulso che mantiene un oggetto in movimento o che mantiene vivo lo sviluppo di un qualunque cosa. E’ la forza vitale che permette al tuo business di crescere. E’ lo slancio che ti porta dal basso alle qualifiche più alte. E’ l’entusiasmo e il potere che si crea e che accresce se stesso sempre di più con ogni passo fatto in avanti, duplicato in modo esponenziale e virale dall’energia che si passa ad altre persone che vengono attirate da questo meccanismo e che a loro volta lo alimentano con il proprio entusiasmo.

Il momentum è vita. Quando c’è momentum, tutto è più facile. Tutto è entusiasmo. Sei invincibile. Nessuno può fermarti. Il momentum ti aiuta a vedere le cose in modo chiaro. Ti aiuta a vedere i tuoi obiettivi realizzabili. Hai un forte senso di scopo, potere e direzione. Quando c’è momentum sei produttivo, efficace ed efficiente. Hai un energia straordinaria che ti aiuta a muoverti velocemente e superare ostacoli che altrimenti neanche avresti il coraggio di superare. Ti da sicurezza di te. Il momentum può far accadere cose impossibili.

E’ vero però anche il contrario. Mentre col momentum tutto sembra più facile, senza di esso tutto sembra più difficile. Senza di esso sei vulnerabile alle distrazioni, ai dubbi, all’apatia. Inizi a diventare critico di te stesso e perdi la creatività. Si vanifica l’attenzione e il focus e non riesci mai a portare a termine niente. Sei solo alla ricerca di nuova idea per ritrovare l’entusiasmo e la vita che non c’è più nel tuo business.

 

Cosa non è il momentum

momentum zero

Prima di tutto, il momentum non è fare finta di lavorare. Non è stare a scherzare con le persone. Non è motivare la squadra e fare complimenti alla squadra. Non è scrivere frasi motivazionali su facebook e guardare quanti hanno messo mi piace. Non è commentare le frasi motivazionali o le discussioni che fanno nascere. Il momentum non è cercare di far lavorare gli altri e spingerli ad andare dove tu vorresti essere, ma non hai intenzione di andare da solo.

Il momentum non si crea con le parole, ma con i fatti. Spesso la squadra perde momentum e si cerca di motivarla, di fare eventi e corsi per “gasarli”. Si cerca di fare qualunque cosa, ma non l’unica cosa che potrebbe far accadere qualcosa di importante… azione massiccia come se la squadra non motivata non ci fosse proprio.

Il momentum non deve essere confuso con l’entusiasmo. Spesso si ha entusiasmo per l’idea di mettersi a lavorare e fare qualcosa di straordinario, ma quello non è momentum. Il momentum è qualcosa che si crea dal portare a termine delle azioni precise, non dal iniziarle e basta o peggio ancora… dal parlare di quelle azioni. Il momentum è l’energia che nasce da una nuova piccola vincita, da un nuovo invito, da una nuova iscrizione, da un nuovo partner che aiutiamo a lanciare la propria attività subito appena iscritto. Il momentum è fatto di cose portate a termine, non solo iniziate. Il momentum inizia quindi col finire certi passi e appena finiti con l’iniziare altri ancora. Il momentum è movimento.

 

Cosa dobbiamo valutare prima di iniziare a creare momentum

La prima cosa da capire è che il momentum si crea solo attraverso l’azione. Prima di fare azione dobbiamo capire dove stiamo andando e dove ci troviamo oggi. Come dice Holton Buggs, nella vita non otteniamo ciò che vogliamo ma ciò che visualizziamo di continuo. Dobbiamo chiarire il nostro perché vogliamo andare in quella direzione, creare un piano di lavoro per scatenare l’inferno e fare un compromesso con noi stessi che non lasceremo che niente ci defocalizzi dal nostro obiettivo per questo periodo di tempo di 30-90 giorni.

Ecco delle domande alle quali dovrete rispondere subito!

  1. Che cosa voglio avere con precisione? Che cosa è molto importante per me? Che cosa è così importante che sono disposto a lavorarci per averlo? Che cosa voglio avere nella mia vita? Che cosa voglio avere questo mese. La chiarezza è tutto. Se non si ha chiarezza e precisione in ciò che si vuole, non si potrà ottenere nulla.
  2. Perché voglio queste cose? Che cosa le rende così importanti per me? Perché ci tengo così tanto da essere disposto a pagare il prezzo per averle?
  3. Dove mi trovo oggi? Oggi cosa sto facendo nella mia attività? Quali sono i miei numeri? Quante persone sto contattando al giorno? Quante persone si presentano agli eventi di quelle che contatto? Quante si iscrivono? Quante ritengo nel mio business perché so aiutarle a partire nel modo giusto facendogli ottenere dei risultati?
  4. Quali sono le mie qualità più importanti e le abilità che ho sviluppato di più? Che cosa mi permetterà di andare dove voglio andare? Perché posso riuscirci? Cosa sono bravo a fare? Quali sono le azioni dove ho più risultati in assoluto? Quali vantaggi competitivi ho rispetto ad altre persone? Che cosa mi rende unico e speciale? Perché le persone mi amano? Perché vorrebbero mai lavorare con me?
  5. Quali sono le cose che potrebbero impedirmi di raggiungere i miei obiettivi? Quali sono i miei punti deboli? Di tutti i miei punti deboli, qual è quello che più di tutti mi ha impedito nel passato di non andare al next level? Che cosa in particolare mi tiene ancora qui? Cos’è quella singola cosa che se possedessi farebbe esplodere il mio business?
  6. Qual è il mio piano di lavoro?

 

Qual è il mio piano di lavoro?

valutare

Il piano di lavoro essenzialmente è semplice, ma per avere la massima chiarezza bisognerebbe organizzare il lavoro con l’upline di riferimento che sicuramente potrà esserci e darti una mano sul campo. Praticamente devi sponsorizzare nel giro di un mese intorno a 10 persone nuove per trovare 3-4 leader che avranno voglia di lavorare. Gli altri non faranno quasi niente, ma faranno da ponte verso altre persone importanti peri il tuo business. Con questi creerai la prima onda di successo che promuovendola e vendendola ai nuovi e ai vecchi distributori, farà crescere l’entusiasmo, il credo e il numero di persone che lavoreranno.

Non puoi neanche immaginare cosa può accadere nel tuo business se sponsorizzi in fretta 10 nuovi distributori e li aiuti a partire facendo in modo professionale il loro avviamento. Non puoi neanche immaginare quanto il successo ami la velocità nel nostro business e cosa potresti guadagnare se lo fai. Anzi, fai un po’ i calcoli in termini di soldi guadagnati se metti 10 persone nel team. Quanto potresti guadagnare subito e nel tempo? Quante persone riusciresti a sponsorizzare se vendendo questo risultato? Quanti “morti” potresti far tornare in vita, promuovendo questo risultato? Quanto farebbe in termini di qualifica e di reputazione? Quanto sarebbe importante per la tua famiglia che non ti ha mai sostenuto magari in questo business vedere che qualcosa succede?

Per approfondire questo argomento e avere un’idea chiara cristallina di cosa devi fare con precisione per sponsorizzarle, come invitarle, come fare la presentazione, come vendere il business e come creare tutto movimento, ti consigli davvero di leggere la guida Come lanciare il tuo business in 90 giorni. Soprattutto se ci tieni davvero ad avere chiarezza e non essere confuso. La confusione non spinge all’azione.

 

La sfida più grande

C’è una sola sfida che devi vincere: rimanere focalizzato sul lavoro e non lasciare che niente ti defocalizzi. Devi avere un credo totale che se lavori con costanza e determinazione per 30-90 giorni, ogni giorno e non ti defocalizzi, qualcosa di grande succederà SICURAMENTE. Devi credere nella riuscita del tuo lavoro. Non si tratta di provarci. Qui non devi avere dubbi. In realtà, se sei sicuro che andrai a lavorare e che parlerai con x persone al giorno, sapendo quante ne sponsorizzi di solito, il successo è matematico.

Rimanere focalizzati è difficile perché nell’era dell’informazione, quando praticamente puoi sviluppare qualunque abilità proprio perché hai tutte queste informazioni, la cosa più difficile non è realizzare i tuoi sogni, ma eliminare tutte le cose che ti chiedono l’attenzione. Sia Steve Jobs che la maggior parte delle persone che rappresentano il successo hanno detto: la differenza tra me e gli altri è che io non ho permesso a niente e a nessuno che mi faccia distogliere lo sguardo dal mio obiettivo. Holton Buggs qualche giorno fa ha scritto: Sono dove sono perché ho pensato ai miei obiettivi e solo a quello per molto più tempo di altri.

Non è difficile rimanere focalizzati solo per questo, ma anche per il fatto che la magia nel Network Marketing succede a 2 condizioni: 1. Deve lavorare tutti i giorni, facendo il massimo delle cose che puoi fare. E 2. I risultati si presenteranno dopo 30-90 giorni di costanza e determinazione. E’ qui che si perdono tutti. Vogliono avere subito il risultato e se questo non si presenta dopo solo 7 giorni di costanza, si demoralizzano e mollano. Viviamo nell’era della gratificazione immediata, del click e vogliamo che tutto succeda con un click. Il successo non succede con un click. Il successo accade dopo 30-90 giorni di lavoro intensivo, senza stacco. Non dire “il successo non arriva subito” come se fossi cosciente di questo se non lavori ogni giorno. Per quelli che non lavorano ogni giorno, il successo non arriverà mai.

 

Non uccidere il momentum

uccidere il momentum

Se riesci a credere che lavorando per 30-90 giorni ogni giorno qualcosa accadrà sicuramente, l’unica cosa che ti posso garantire è che quello che accadrà sarà più grande di quello che immagini. Se fai 6 mesi di lavoro con costanza e determinazione, quest’anno avrai dei risultati che neanche hai sognato. Ma per realizzare tutto questo devi avere fede che succederà e lavorare anche se non vedi i risultati subito per minimo 30 giorni.

La cosa più importante è non paragonarti con gli altri che magari hanno più risultati perché magari hanno avuto più costanza di te prima e hanno già costruito il loro momentum. Non paragonarti a nessuno perché chiunque ha i suoi punti forti e guardare i punti forti di qualcun altro non farà altro che farti vedere i tuoi punti deboli. Questo non aiuta.

Non sminuire i piccoli successi. Non guardare più i problemi dei progressi. Non focalizzarti sulle debolezze. Non cercare di cambiare le persone. Non filosofeggiare troppo e non pensare troppo. FALLO E BASTA! Questo è il modo più semplice per creare momentum: agisci immediatamente. L’azione aumenta il momentum, la procrastinazione lo uccide. Dividi il lavoro in piccoli passi, semplici da attuare e attua quei passi con la massima passione e impegno. Passo dopo passo, piccolo passo dopo piccolo passo, neanche noterai e il momentum sarà creato. Focalizzati solo sull’essere qui e ora e sul fare le piccole cose nel migliore dei modi.

Rimani focalizzato al 100%. Non perdere di vista la palla. Neanche un giorno. Mantieni la velocità o aumentala, ma non rallentare mai. Non preoccuparti di nulla. Abbi fede totale che accadrà. E’ dio che vuole manifestarsi attraverso te. Per quello senti il desiderio di fare tutte queste cose. Tira fuori il gigante che c’è in te e splendi come mai prima.

 

QUESTO MESE E’ TUO!

Decidi ora che nei prossimi 30 giorni, non staccherai lo sguardo dal tuo obiettivo, che non smetterai di guardarlo e che non ti fermerai dall’azione neanche un giorno. Che si tratti di 2-3 ore al giorno, di 4-6 o persino di 8-10, decidi di non staccare e di mantenere la velocità. Decidi di fare tutto il possibile per far decollare il tuo business. Se hai bisogno di sapere come organizzare tutto il lavoro, leggi Come lanciare il tuo business ora, ma fai che sia il mese del focus. Fai qualcosa che faccia la differenza! Puoi farlo. Puoi fare molto di più e puoi farlo molto meglio.

8 Comments

  1. Molto utile tutte le domande e il piano di lavoro ,grazie Alex per tutto.

  2. Sempre ottimi consigli

  3. Interessante come al solito!! Grazie Alex

  4. Ottimo articolo Alex! Interessante come sempre! 😀

  5. Grazie,pensare troppo ed agire poco e’ quello che sto lasciando capitare ed ogni tuo articolo è un colpo di spugna sulle mie scuse

  6. E’ un articolo davvero illuminante. Credere nel proprio progetto/network non basta, è sempre l’azione che fa la differenza. La sfida più difficile consiste nel superare i primi ostacoli che inevitabilmente arrivano, ma se si è davvero determinati, questi fanno solo da stimolo a migliorarsi.

  7. Positivo positivo al massimo grazie per averlo scritto e pubblicato.

  8. Ascoltare le tue pillole di questa fantastica industria, mi rende una persona migliore giorno dopo giorno. Sempre utilissimo con i tuoi articoli. Riesci a trasmettere la passione che hai per questa professione.

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *