Pages Menu
TwitterRssFacebook
Categories Menu

Posted by on 19 Ott, 2012 in Vendere | 22 comments

Bisogna saper vendere per avere successo nel Network Marketing o no?

Bisogna saper vendere per avere successo nel Network Marketing o no?

Sai qual è la verità? Sei sicuro di sapere come stanno veramente le cose? Quando cerchi di sponsorizzare qualcuno che ti chiede “Bisogna essere dei venditori per fare questo lavoro?”, sai cosa rispondere? Non è che stai ingannando i tuoi potenziali clienti dicendo bugie, mezze verità e ritrovandoti poi con dei partner delusi che non hanno successo?

Ho deciso di scrivere questo articolo perché ieri ho ricevuto un commento da un carissimo lettore che mi ha confessato di aver mollato l’attività per le delusioni avute dopo aver detto una grande bugia alle persone con cui aveva intenzione di lavorare… una bugia che lui stesso considerava verità, in quanto gli è stato insegnato che quella fosse la verità. Anche vari guru famosi affermano che quella sia la verità, ma secondo me sono i risultati delle persone a dire qual è questa verità.

Riporterò qui sotto la testimonianza di Alessio che merita essere presa in considerazione, ma prima ancora di continuare a leggere vorrei chiederti gentilmente di dirmi cosa ne pensi tu, scendendo in basso a questo articolo e lasciando un commento. Ti chiedo di farlo ADESSO affinché tu valuti te stesso senza lasciarti influenzare da ciò che stai per leggere per poter fare poi un paragone reale tra ciò che stai pensando ora e ciò che penserai dopo aver letto l’articolo.

 

La testimonianza di Alessio riguarda alla vendita nel Network Marketing

Ecco cosa ha confessato Alessio, commentando il mio articolo “Dire la verità riguardo al Network Marketing”:

“Buongiorno,

Una delle grandi bugie che raccontano i networker, e che ho raccontato anche io perché così mi hanno insegnato, è che “non è necessario vendere, che non ha a che fare con la vendita e che il prodotto si vende da solo”. Queste sono le più grandi bugie per reclutare persone a go-go e molti ci cascano e poi quando capiscono che non è così lasciano tutto.

Ho avuto queste esperienze nel network che ho fatto. Può essere che lo riprendo ma nel modo diverso. Dirò che è necessario vendere e non solo autoconsumo, ma soprattutto il Network Marketing, che forse sarebbe meglio chiamarlo “Network Selling” e cioè rete di vendita e soprattutto la vendita di uno stile di vita.

E che bisogna imparare ad avere un sistema di vendita, insegnarlo e che a sua volta verrà insegnato. Spesso invece, quasi tutti i networker, ti insegnano a chiamare gente dalla mattina alla sera senza un minimo di selezione e poi trovare gente che a ruota fanno lo stesso.

E’ proprio per questo che ho lasciato il Network Marketing!”

– Alessio

 

Vuoi che i tuoi partner lascino l’attivita’ per la stessa ragione?

perdere partner business

Come hai potuto vedere, l’articolo che Alessio ha commentato è intitolato Dire la verità riguardo al Network Marketing in quanto io credo che se un business non si basa sulla verità non può durare. Per questa ragione promuovo tantissimo la sincerità nei miei articoli e anche perché le persone con cui intendiamo lavorare all’inizio di solito sono i nostri amici e i nostri parenti.

Non possiamo mentirli assolutamente, ma nello stesso tempo non possiamo neanche dire loro che devono saper vendere perché altrimenti direbbero tutti di no. Quindi ci viene insegnato a dire che non devono vendere nulla.

Il problema è che essendo una bugia, prima o poi verrà a galla. Il guadagno nasce solo se viene venduto qualcosa, se qualcosa viene distribuito e non c’è nessun prodotto che si vende da solo, altrimenti non ti verrebbe mai chiesto di portare delle persone ai meeting o di “far provare” loro i prodotti.  Non ci sarebbe bisogno di te e del tuo lavoro (di vendita) se i prodotti si vendessero da soli.

 

Quindi devi essere un venditore per fare l’attivita’ di Network Marketing?

Venditori network marketing

Prima di tutto  voglio che tu definisca cosa significa la parola venditore. Nella maggior parte dei casi, il venditore è nella mente di chi deve definire cos’è un venditore, quella persona fastidiosa che bussa alle nostre porte, che viene da noi senza che noi lo chiamiamo, che vuole toglierci il nostro prezioso e poco denaro in cambio di qualcosa che non vogliamo, che non cerchiamo o che non ci serve.

Se questa è l’idea che si ha riguardo ai venditori le aziende di Network Marketing non potrebbero mai dire che bisogna essere dei venditori perché quasi nessuno farebbe più questo lavoro, ma ciò che le aziende dovrebbero dire anche, è che SE SI VUOLE AVERE SUCCESSO IN QUESTO LAVORO bisogna avere o sviluppare delle capacità di vendita.

Non si può avere successo senza saper vendere. Questo è valido in qualunque settore della nostra vita, non solo nel Network Marketing, ma anche nell’amore. Se non sappiamo enfatizzare le nostre qualità in un modo o nell’altro (nello stesso modo in cui vengono enfatizzati i vantaggi di un prodotto o di un servizio) la persona che vorremmo attrarre potrebbe non notarci tra tutte le altre persone, o se ci nota potrebbe non sceglierci.

Anche se è molto più importante come siamo dentro, questo può essere scoperto solo se riusciamo a colpire con la nostra diversità, con la nostra unicità e questo significa di nuovo vendere. Un prodotto non può essere venduto se non viene trasmesso che è diverso da tutti gli altri, che in un qualche modo è unico.

Se non si vuole avere successo non è necessario saper vendere, ma se si vuole arrivare ai gradini più alti del Piano Marketing avere o sviluppare delle capacità di vendita è indispensabile.

 

Cosa bisogna quindi rispondere ai potenziali partner quando ci chiedono se devono essere dei venditori?

Rispondere a domande-obiezioni mlm.

Come ho sempre detto, BISOGNA SEMPRE DIRE LA VERITA’ e il modo migliore per dire la verità in questo caso è quello di insegnare alla persona cosa significa vendere e perché è utile impararlo, dato che nella maggior parte dei casi non lo sa.

Dovresti in pratica fare quello che ho fatto io sopra con te. Prima di tutto dovresti assicurarti di sapere cos’è per lui un venditore o cosa significa per lui vendere, facendo proprio queste domande e ascoltando attentamente, molto attentamente la risposta per non andare contro le sue credenze. Questo ti allontanerebbe da lui invece di avvicinarti.

Dopo che ti ha risposto dovresti dire una cosa del genere:

Capisco cosa vuoi dire. Anche io pensavo la stessa cosa. Infatti io odio i venditori, non li sopporto, ma da quando mi occupo di quest’attività ho scoperto che vendere significa tutta un’altra cosa. Ho scoperto che significa imparare a comunicare meglio. Lo sapevi che per avere successo in qualunque campo della vita bisognerebbe saper vendere, cioè saper trasmettere la nostra diversità, la nostra unicità e cosa ci rende migliori degli altri? Lo sapevi che attrarre qualcuno significa vendere? Non ti piacerebbe sviluppare questa capacità per poterla applicare nella tua vita, per essere più persuasivo?

Quindi, invece di andare contro le sue idee cerca di spiegare sempre quali sono i vantaggi che tu hai ottenuto imparando a vendere. Se non gli interessa ottenere questi vantaggi, molto probabilmente non è un potenziale partner con cui vuoi lavorare, ma hai detto la verità. Nel caso in cui lui decidesse di voler lavorare con te avrebbe delle aspettative più realistiche e saprebbe che deve impegnarsi a sviluppare tutte queste capacità. Ci sarebbero meno delusioni e tu avresti dei “partner di qualità”.

 

Vuoi imparare di piu’ sulla vendita e sul Network Marketing?

Imparare Network Marketing (MLM).

Vuoi sapere quali sono tutti i vantaggi della vendita e del Network Marketing affinché tu li possa trasmettere con successo ai tuoi potenziali partner? Vuoi sapere come superare questo genere di obiezioni avendo a disposizione tutte le informazioni che ti servono per non dire “non lo so” e fornire una risposta esauriente del perché quest’attività che hai scelto di fare? Vuoi sapere rispondere a questo genere di domande come tanti dei nostri clienti soddisfatti? Allora leggi il nostro ebook L’opportunità!

 

22 Comments

  1. Sinceramente collaboro da un pò con una società di network ma nn riesco ancora a far fuoriuscire il mio potenziale…e sopratutto non riesco a vendere…anche se (e perdonami la modestia) avendo fatti diversi corsi di formazione so ke il network non si basa sulla vendita…vabbè questo è il mio commento, leggiamo st’articolo…;-)

  2. verissimo..oltre ad alcuni network ho fatto Anni di vendita diretta e di porta a porta..nessuno ti regala niente devi vendere prima te stesso e poi il prodotto.Se si vendessero da solo..non ci sarebbe bisogno del venditore..giusto dire e pensare che le vendite vengono utilizando un metodo di lavore e di pubblicità..nascono le vendite.. è follia pensare diversamente.. niente avviene senza un azione di qualcuno.anche il bing bang è una tremenda utopia.più logico pensare che sia Dio ad aver fatto il mondo.non ho mai visto un auto naschere da sola,così nemmeno le vendite avvengo da sole,se il venditore non gli fa nascere il bisogno di averla.niente avviene da solo e niente avviene x caso.

  3. Ruben Carlo Merico, prova a pensarla al contrario: “Mi hanno detto che non è vendita: io non faccio vendita e non ottengo risultati. che risultati otterrei se la vedessi come vendita?”.

    Puoi fare diecimila corsi di formazione, ma il cliente non verrà da te a chiedere il prodotto. Altrimenti all’azienda non occorrerebbero più di un paio di distributori per Regione.

  4. Dipende dal Network, io sono in Network dove si vende un idea, quella del raggiungimento della libertà finanziaria attraverso la condivisione di un prodotto eccezionale, illustro le caratteristiche del prodotto, ma il vero motore è lo scopo, il fine ultimo del raggiungimento dell’obiettivo. Per quanto riguarda il prodotto uno come lo prova non lo lascia più. Prima invece ero in un Network, dove il prodotto andava dimostrato, quindi era vendita diretta con un piano compensi da Network. Bisognava saper vendere, e rispondere alle obiezioni. Saluti

  5. Per fare network marketing non devi essere un venditore nel senso stretto del termine, ma il prodotto che si tratta è generalmente talmente di alto livello che prima o poi ti capiterà anche di venderlo parlandone bene – comunque la vendita tradizionale aiuta nei primi momenti quando le rendite dal network non hanno ancora raggiunto i livelli che ci si aspetta, bisogna capire che è un piano a medio-lungo termine

  6. Anche la semplice azione di invitare un’amico al cinema è vendere,in questo caso vendiamo noi stessi,e piu’ siamo bravi nel farlo piu’ abbiamo possibilita’ di andare a vedere il cinema desiderato. dunque il network è vendita e piu’ siamo bravi piu’ abbiamo successo.

  7. Da quando siamo piccoli siamo dei venditori! L’importante e’ l’essere sinceri e metterci del cuore, senza basare tutto sul fine puramente economico ma basarsi sulla condivisione socio-economica.

  8. Premesso che un’azienda di network marketing che sia seria, deve avere dei prodotti da veicolare (se non vi è un prodotto reale, diffidate),attraverso un sistema collaudato da anni di esperienza, prodotti che possano interessare ogni individuo e che ovviamente abbiano un’ ottima qualità.
    Si definisce che i prodotti nel network marketing vanno condivisi con altre persone e la vendita è fondamentale ma non nel modo tradizionale come tutti conosciamo: vendita nel senso di promuovere, consigliare un prodotto che possa soddisfare o risolvere la necessità di una persona.
    Questo avviene solo quando sappiamo connetterci con le persone capire quali possono essere le esigenze delle stesse.
    Il fine dunque di un attività di network marketing è quello di poter aiutare gli altri a raggiungere i propri obbiettivi attraverso un sistema duplicabile, insegnare ai potenziali partner a fare altrettanto!

  9. penso che non sia necessario essere dei bravi venditori nel network marketing, ovviamente saper vendere fa la sua parte, ma penso aiuti molto di più riuscire a relazionarsi con le persone che si contattano e con i propri partner.
    e cosa molto importante essere sinceri e dire le cose come stanno realmente, senza pompare le cose e senza promettere lauti guadagni da subito e cosi, come se niente fosse, cosi facendo fai una selezione delle persone che realmente capiscono il sistema, l’azienda, i prodotti qualsiasi essi siano e le persone realmente interessate e motivate a cambiare in meglio la loro vita in generale.

  10. Sicuramente devi essere uno che riesce a coinvolgere le persone. Che riesce a far trasportare l’entusiasmo in modo convincente. La gente vuole seguire qualcuno che sa dove andare.

    Devi far vedere il potenziale del prodotto, ma anche quello che c’è oltre al prodotto. Devi far vedere la visione e sopratutto la chance che c’è in quel azienda!
    (che va oltre al sistema del network marketing, perchè di aziende nel network marketing c’è ne sono molte e tanto differenti).

  11. Concordo molto con quanto scritto da Gianni.. fare network marketing è condivisione, anche di un prodotto certamente, lo facciamo tutti i giorni.. consigliando un ristorante, un parrucchiere, una libreria.. ma per questo non riceviamo alcun rientro economico.

    Fare network, fare rete, per me significa condividere con tutti l’opportunità di libertà, di poter gestire la mia vita come voglio e di non dover dipendere da altri per avere uno stipendio, ed aiutando i miei sponsorizzati a fare, in modo semplice, quello che ho fatto io 🙂

  12. Claro que si!!! Certo, credo fermamente che lo sia!, il mio prodotto la libertà finanziaria. Funziona cosi il mondo: Domanda e offerta. E sono convinta di aver qualcosa che tutti vogliamo!!.

  13. Credo che non bisogna saper vendere. Le tecniche di vendite sono utili a capire alcune dinamiche della comunicazione. Nel network marketing, la sponsorizzazione è qualcosa di diverso.

  14. Sono convinto che bisogna essere degli ECCEZIONALI VENDITORI , altrimenti che ci entri a fare in un network?
    ECCEZIONALE VENDITORE = ECCEZIONALE ASCOLTATORE !
    Se impari ad ascoltare impari anche a vendere …

  15. Gent.mo Alex,
    Rispondo alla tua domanda:
    – credo che nel Network Marketing l’unica cosa che vendiamo siamo “noi stessi”!
    – perché una volta che siamo clienti abituali ed utilizziamo i prodotti o i servizi dell’azienda che sponsorizziamo, siamo convinti dell’ottima offerta che ci propone, ecco che solo ora possiamo farne passaparola ai ns. amici/parenti/conoscenti. E l’azienda ci remunera il passaparola.
    – in conclusione l’unica cosa che vendiamo realmente, è il ns. Passaparola, la ns. convinzione, la ns. volontà.

    Ed ora continuerò a leggere il tuo splendido articolo

  16. la verità sta nel mezzo. Secondo me non è necessario saper o dover vendere. Sicuramente aiuta. Se parliamo di Network Marketing dipende da quanti contatti personali hai se affronti il lavoro da venditore non puoi farcela. Ma se pensi di sponsorizzare e poi lavartene le mani e non dedicare il tempo necessario allo sponsorizzato, è probabile che sarà un futuro deluso.

  17. dall’esperienza che ho avuto in quasi un anno di network posso dire che secondo me tutte le persone che iniziano un lavoro di network devono avere (altrimenti devono essere insegnate loro) dele nozioni chiave per diventare pian piano sempre dei venditori migliori…altrimenti se nessuno vende niente e non fa autoconsumo si può avere una struttura immensa ma di soldini non se ne portano a casa…e inoltre se una persona che inizia e non è esperta nel creare reti in fretta rischia di mollare dopo pochi mesi perchè le è stato ingegnato che non serve vendere…se invece oltre a costruire la propria squadra intanto vende anche succede che monetizza subito prende consapevolezza e sicurezza del mezzo e continua molto poù motivata….

  18. IL MLM E’ COME VUOLE FARE. 1) PUO’ FARE DA CONSUMATORE DI PER TE STESSO. 2) FARLO CON UN PAIO DI AMICI COME UNA 15INA 3) FARLO COME UN VERO VENDITORE. E’ UNA SCELTA. DIPENDE CHE AMBIZIONE HA IL RECLUTATORE.

  19. PER FARE IL MLM ,PARLANDO DI VENDITA,SECONDO ME SI PUO’ FARE IN 3 MODI.E’ UNA SCELTA. 1)ESSERE AUTO CONSUMATORI 2) ESSERE SEMPRE AUTO CONSUMATORI MA FACENDO FARE LA SPESA AD UNA DECINA DI PERSONE COME AMICI, PARENTI, CONOSCENTI. 3) FARE PROPRIAMENTE IL VENDITORE CON UNA BUONA CERCHIA DI PERSONE. DIPENDE L’AMBIZIONE CHE UNO HA.

  20. risposta breve perchè voglio leggere.
    bisogna essere venditori.

  21. a livello teorico sono dati che conoscevo, ma la difficoltà sta nell’apploicarli

  22. Come sostiene il grande George Zalucki, siamo nati “venditori”.
    Abbiamo venduto un sorriso nella culla per avere il latte caldo, abbiamo venduto una filastrocca cantata ai nonni per il nuovo giochino, abbiamo venduto tanto tempo a chi necessitava della nostra attenzione. Siamo nati venditori, eccome. Che poi si vendano prodotti o parole, ogni cosa che recepiamo e accettiamo rappresenta una vendita. Non è una brutta parola “vendere” se considerata nell’accezione più nobile, anzi!

Trackbacks/Pingbacks

  1. Obbiettivo Benessere – Fisico ed Economico » Blog Archive » Articoli Network Marketing: Vendere Distribuzione - [...] Bisogna Saper Vendere per Avere Successo nel Network Marketing o No? [...]

Post a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *